Condividi
Tweet
Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

ANONIMA STREGONI

Idea: 3/5 Trama: 3/5 Stile: 3/5

Titolo Originale: MAGIC, INC.
Autore: Robert Heinlein
Anno: 1940
Genere: FS Sociologica
Edizione: Mondadori – Urania n.1596
(con Waldo)

 

Commento:
La novella è ambientata in una sorta di America parallela a quella contemporanea dell'autore in cui la magia fa parte della realtà quotidiana. I maghi sono rispettati professionisti e le loro arti sono utilizzate in un'ampia varietà di attività commerciali e non. Gnomi, demoni, folletti, salamandre non solo visitano quotidianamente la Terra ma gli uomini devono venire a patti con questi esseri in più di una circostanza.
Se il punto di partenza sembra quasi appartenere al genere fantasy, lo sviluppo della trama va in direzione diametricalmente opposta. Tutti gli ingredienti dell'occulto sono infatti calati in un'ottica completamente "realistica" all'interno del modello sociale americano di metà secolo. La magia perde ogni connotato mistico o spirituale per divenire una sorta di seconda tecnologia che, come tale, si rapporta con la società su un piano puramente utilitaristico e materialistico.
Con la "scusa" della magia, Heinlein ritrae l'America che lo circonda, dove il tipico protagonista delle sue opere, l'eroe libero e indipendente della modernità tecnologica, deve combattere soprusi monopolistici e manovre politiche, prefigurando classiche tematiche della fantascienza sociologica che saranno sviluppate nei due decenni successivi.
Anche se non siamo certo di fronte ad un capolavoro, la novella costituisce una lettura sicuramente interessante e non priva di contenuti, garantendo, allo stesso tempo, con un intreccio semplice ma mai noioso, un divertente intrattenimento che ogni appassionato di fantascienza sicuramente gradirà.

Trama (attenzione spoiler!):
Archier Fraser è il proprietario di una redditizia attività nel campo dell'edilizia. Un giorno come tanti viene avvicinato, presso il suo negozio, da un losco individuo che sembra operare per una rete di racket basato sulla magia, invitandolo a sottoscrivere una specie di contratto di protezione. Fraser rifiuta di venire a patti e racconta tutto l'accaduto al suo amico Jedson, più esperto del settore dell'occulto. Tornando assieme al negozio, i due incontrano lo stesso individuo che aveva minacciato Fraser; questi viene catturato e costretto a rivelare quanto è di sua conoscenza, ben poco, riguardo alla misteriosa organizzazione. Appena rilasciato, l'uomo muore in circostanze misteriose.
Nei giorni successivi, l'attività di Frazer viene colpita da una incredibile serie di piccoli contrattempi e incidenti fino a che, una mattina, Archie trova il suo negozio completamente distrutto. Frazer e Jedson si rivolgono ad un prestigioso mago, Biddle, che però, dopo un sopralluogo, afferma di non poter fare alcunchè. Su consiglio di un altro mago, il giovane Bodie, si rivolgono così alla Signorina Jennings la quale convoca tre elementali (uno gnomo, una ondina e una salamandra) costringendoli a riparare quanto combinato presso il negozio di Frazer, che torna come nuovo.
Strani eventi continuano però ad accadere. Su consiglio della Signorina Jennings, Frazer si ri volge al Dottor Royce Worthington, un rispettabile antropologo di colore ma che ha profonde conoscenze nel ramo della magia. Questi, dopo una serie di rituali della sua tribù africana d'origine, libera la casa di Frazer dalla magia nera, lasciandovi il teschio di suo nonno, che sembra dotato di vita propria e dialogare con lui, come guardia.
Una nuova società, l'Anonima Stregoni, inizia a reclutare diversi maghi, affermando di voler stabilire degli standard di qualità per l'intera categoria. A capo dell'organizzazione sembra esserci un uomo di nome Ditworth. Questi, nonostante gli sforzi di Frazer e Jedson, riesce a far approvare una legge che, affermando di voler regolamentare la pratica della magia, consegna in pratica alla sua società il monopolio dell'attività. Ditworth è però in realtà un demone, come i protagonisti scoprono, ancora presso la capitale dello stato, quando vedono che non è riflesso in uno specchio. Gli effetti della legge approvata si fanno subito sentire: tutti i maghi che non si iscrivono all'Anonima Stregoni vedono le licenze revocate e mentre la società rincara le tariffe per i servizi dei suoi affiliati, questi ultimi vedono i loro compensi ridursi drasticamente a vantaggio delle casse di Ditworth.
Non conoscendo il reale nome del demone, la Signorina Jennings è impotente. Lei, Royce, Bodie, Frazer e Jedson decidono così di recarsi nel Semi Mondo, il reame dei demoni. Incontrato Satana in persona, la Jennings gli richiede di ispezionare tutti i demoni delle sue legioni, fino a che Ditworth viene identificato e fermato grazie all'aiuto di un altro demone, che è in realtà un agente dell'FBI sotto copertura. Ditworth, timoroso di affrontare la Signorina Jennings, viene condannato da Satana a migliaia di anni di prigionia, liberando così la Terra dalle sue attività.