Condividi
Tweet
Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

L'UOMO STOCASTICO

Idea: 2/5 Trama: 3/5 Stile: 4/5

Titolo Originale: THE STOCHASTIC MAN
Autore: Robert Silverberg
Anno: 1975
Genere: FS Metafisica / Speculativa
Edizione: Mondadori – Urania Collezione n.85

 

Commento:
Il protagonista del romanzo, Lew Nichols, è uno studioso che utilizza metodi probabilistici per fornire previsioni di supporto alle decisioni nei campi più disparati. La sua vita viene sconvolta dall’incontro con Martin Carvajal, un uomo in grado di vedere realmente il futuro, abilità che anch’egli riuscirà ad ottenere in un secondo momento. Sullo sfondo, la scalata al potere di un nuovo politico di successo in una caotica New York di fine XX secolo in cui droga e prostituzione sono legalizzate e una specie di poligamia erratica istituzionalizzata.
Pur dotata di un buon intreccio e risultando nel complesso una lettura gradevole soprattutto dal punto di vista stilistico, l’opera presenta diverse lacune sul piano dei contenuti. Essa è incentrata sull’eterno dibattito sul carattere casuale o deterministico della realtà, visioni che si incarnano nei due personaggi principali: da un lato lo studioso che tenta di porre ordine al caso, studiandone le proprietà e fornendo previsioni grazie a metodi matematici; dall’altro il veggente, conscio del destino già predeterminato che tutti noi interpretiamo come attori sul palcoscenico. 
I problemi, legati per esempio alla natura del libero arbitrio umano, sollevati dal protagonista stesso nelle fasi iniziali del romanzo, che la vittoria di quest’ultima tesi pone non vengono però neanche più affrontati nelle fasi finali del libro. Altrettanto misteriose sono le ragioni e le modalità con cui il protagonista acquisisce il dono della preveggenza. 
Nel complesso l’opera dà una impressione di incompiutezza, con un finale un po’ frettoloso, forzato: non una delle opere migliori di quel grande autore che è Silverberg.

Trama (attenzione spoiler!):
Lew Nichols, il protagonista, è uno statistico il cui studio di consulenza fornisce previsioni nei campi più disparati. Viene ingaggiato nello staff di Paul Quinn, un politico del “Nuovo Partito Democratico” che corre per la carica di sindaco di New York. Nonostante i suoi propositi iniziali, dopo le elezioni, Lew decide di rimanere in politica intuendo le grandi prospettive che Quinn ha di fronte a sé e sognando di aiutarlo a conquistare la Casa Bianca. 
La sua vita viene sconvolta dall’incontro con uno strano personaggio di nome Martin Carvajal. Questi è un uomo abbastanza anziano, all’apparenza insignificante, che ha creato un’enorme fortuna grazie a speculazioni borsistiche ed è stato il principale finanziatore della campagna elettorale di Quinn. Carvajal è una specie di veggente, la sua mente è capace di avere visioni fugaci di scene del futuro che invariabilmente si realizzano. Lew inizialmente è scettico ma l’avverarsi di alcune previsioni fornite da Carvajal inizia a far vacillare l’atteggiamento razionale di incredulità che ha nutrito inizialmente nei suoi confronti. 
Lew inizia così a incontrare il veggente in maniera sempre più assidua, fino ad affidarsi completamente alle sue raccomandazioni sia per consigliare Quin che nella sua vita privata: si taglia i capelli a zero, si fa crescere la barba e arriva perfino a divorziare dalla magnifica moglie Sundara in base alle visioni di Carvajal. Le sue indicazioni in campo politico, però, diventano sempre più irrazionali e l’incapacità di Lew di motivarle razionalmente di fronte a Quinn e ai suoi consiglieri lo obbliga a gettare la maschera e confessare tutto, sostituendo però nel ruolo di veggente Carjaval con sé stesso. Il sindaco, intimorito e impressionato, decide di sollevarlo dall’incarico.
Come promesso da Carvajal, dopo mesi di intenso contatto con lui, Lew inizia anch’egli a scorgere il futuro tramite visioni che si concentrano sulla sua morte e sul futuro di Quinn che sembra destinato a diventare una specie di despota o dittatore. Recatosi per l’ultima volta da Carvajal, assiste alla sua morte nella maniera che il veggente gli ha narrato in anticipo molto tempo prima. 
Grazie all’aiuto dei suoi nuovi poteri e dell’immensa eredità di Carvajal, Lew, sotto le false spoglie della sua vecchia attività, inizia a raccogliere altri adepti allo scopo di perfezionare e accrescere la capacità di preveggenza ed eliminare ogni incertezza dalla vita dell’uomo

Citazione:
Noi vedremo: capiremo l’inevitabilità dell’inevitabile. Accetteremo ogni frase del copione serenamente e senza rimpianti.