Condividi
Tweet
Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

UN REGALO DALLE STELLE

Idea: 2/5 Trama: 2/5 Stile: 2/5

Titolo Originale: GIFT FROM THE STARS
Autore: James E. Gunn
Anno: 2005
Genere: Xeno SF
Edizione: Mondadori – Urania n.1556

 

Commento:
Il romanzo è una classico opera di primo contatto alieno che avviene grazie al viaggio di un’astronave costruita secondo misteriosi progetti alieni. Idea non certo originale a cui è coniugata una trama non particolarmente avvincente, con alcune ombre mai chiarite, e ricca di stereotipi fin troppo abusati. Lasciano perplessi anche la caratterizzazione di alcuni personaggi (la signora Farmstead che ad ogni momento tira fuori citazioni di libri o di film, lo scienziato schizofrenico che pur spasimando per le risposte si rifiuta di mettersi in viaggio…) e i dialoghi, spesso irreali. Nel complesso quindi un’opera abbastanza modesta… leggibile forse più per il nome dell’autore che per il contenuto in quanto tale.

Trama (attenzione spoiler!):

L’opera è costituita da sei romanzi brevi.

Il Regaluccio: Il protagonista, l’ingegnere aerospaziale Adrian Mast, scova un misterioso volume nella libreria della signora Frances Farmstead. E’ intitolato “Regalo dalle Stelle” e, in appendice, sembra contenere dei veri progetti per la costruzione di un’astronave. Il mistero si infittisce quando Adrian e Frances scoprono che quella è l’unica copia in circolazione. Decidono quindi di trovare l’autore, Peter Cavendish, che è ricoverato in una clinica psichiatrica come schizofrenico e che sostenere la natura aliena dei progetti presenti nel libro. Dopo l’incontro con Peter, Adrian e Frances vengono contattati da Makepeace che conferma loro l’originalità dei progetti, cercando di convincerli a non divulgarne i contenuti: le tecnologie aliene infatti darebbero all’uomo un enorme surplus di energia che potrebbe però destabilizzare l’equilibrio politico ed economico del pianeta. Adrian e Frances rispondono negativamente alla richiesta di Makepeace, affermando di aver già reso pubblici i contenuti su internet.

La Potenza: Dieci anni dopo, il mondo è completamente trasformato. La tecnologia aliena ha funzionato, donando a tutta la terra un enorme surplus di energia e alzando il livello di benessere di ogni parte del globo. Frances, che intanto ha subito un processo di ringiovanimento, si mette alla ricerca di Adrian, su cui ogni informazione sembra essere stata cancellata. Insieme a Jessica, una ragazza che si converte alla loro causa dalla spia che era, lo ritrova insieme a Peter, in un gruppo che sta lavorando ai progetti alieni di costruzione dell’astronave. Tutti e tre discutono con i Presidenti dell’Energy Board, l’organo mondiale per la distruzione dell’energia, e ottengono l’approvazione per la costruzione dell’astronave e il viaggio.

L’Abisso: Cinque anni dopo, l’astronave parte per quello che dovrebbe essere il volo di prova. Peter resta a terra ma ha manomesso il computer di bordo, inserendo le istruzioni fornite dagli alieni, che lui non aveva mai rivelato a nessuno. L’astronave, con a bordo Adrian, Frances e Jessica oltre che qualche centinaio di altri volontari, si dirige quindi al di fuori del sistema solare verso l’ignoto.

La Tana del Coniglio: Usciti dal sistema solare la nave, guidata dalle istruzioni aliene che Adrian e gli altri decidono di non cancellare, ribattezzata “Ad Astra”, entra in un buco nero. Qui la nave rimane per un tempo imprecisato mentre, all’interno della nave, la normale sequenza degli eventi, il flusso del tempo e la causalità vengono meno, ombre del futuro appaiono e spariscono e i ricordi si riferiscono ad azioni non ancora compiute. Dopo un’ultima ispezione esterna di Frances che dà come ultimo suggerimento quello di far andare la nave “due volte più veloce”, Adrian capisce che deve far fare marcia indietro alla nave che, una volta uscita dal buco nero, si ritrova in una zona di spazio sconosciuta.

La Notte Increata: La nave arriva ad un pianeta spoglio attorno al quale orbitano centinaia di astronavi, ciascuna probabilmente proveniente da una diversa cultura aliena. Adrian, che intanto ha avuto un figlio da Jessica, e Frances esplorano gli ambienti artificiali in profondità nel pianeta fino ad una misteriosa sala dove scorrono immagini di centinaia di specie sconosciute, ultimo l’uomo, rappresentato con una immagine di Adrian stesso. In quel momento vengono contattati da una replica elettronica di Peter che annuncia loro di essere stata attiva per tutto il viaggio e di aver comunicato con gli alieni.

Strane Ombre: Peter narra tutto quanto ha appreso dagli alieni. Il pianeta attorno al quale stanno orbitando è il pianeta degli Enigmatici. Questa specie aliena ha una storia antichissima, oltre due miliardi di anni. A quel tempo il loro sistema solare fu messo in moto verso il centro della Galassia, inglobato in un cumulo di “materia-specchio” rintracciabile soltanto attraverso le onde gravitazionali. E, in queste, scoprirono anche un messaggio, proveniente dalla civiltà delle ombre, creature che vivevano in un sistema solare parallelo all’interno della materia specchio. Seguendo le istruzioni delle ombre, gli Enigmatici seminarono l’intera galassia con i “semi della vita”, da cui nacquero tutte le civiltà le cui astronavi stanno ora orbitando attorno al pianeta Enigma. Alla “Ad Astra” si prospetta la scelta tra un ritorno a casa con un’immensa quantità di nuove conoscenze, ottenute dal dialogo con tutte le altre specie aliene e l’attesa, che può protrarsi anche per lunghissimo tempo, attorno ad Enigma, acquisendo una conoscenza universale e forse il rapporto privilegiato con le Ombre. Adrian e gli altri optano per la prima, spinto anche da Jessica.