Condividi
Tweet
Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

IL LASTRICO DELL'INFERNO

Idea: 4/5 Trama: 2/5 Stile: 2/5

Titolo Originale: HELL'S PAVEMENT
Autore: Damon Knight
Anno: 1955
Genere: FS Sociologica
Edizione: Mondadori – Urania n.293

 

Commento:
L’idea del romanzo è abbastanza originale e verte sul controllo della coscienza individuale e sulle sue possibili forme di degenerazione e manipolazione. La prosa è però di basso livello e l’intreccio abbastanza banale.

Trama (attenzione spoiler!):
Uno scienziato inventa la “macchina di analogo” che permette di inserire nella coscienza di ciascuno una specie di angelo custode che blocca azioni stabilite. Ciò permetterebbe di combattere ogni forma di delinquenza o corruzione. Un consorzio di aziende decide di sfruttare la cosa lanciando un’offerta gratuita di prodotti in cambio dell’installazione dell’analogo che vieta di consumare prodotti di altre marche: è solo l’inizio dell’utilizzo improprio dell’analogo.
Gli Stati Uniti del futuro sono divisi in molteplici territori indipendenti ciascuno dei quali è controllato da una organizzazione religiosa, o da una ditta come nel caso del protagonista. Nella sua regione d’origine i Venditori sono specie di sacerdoti e i Consumatori sono obbligati a continui acquisti, rigidamente controllati; il risparmio è un crimine e il conto corrente non può superare una determinata soglia. 
Il protagonista è un immune, uno di quei pochi su cui la macchina da analogo non ha fatto effetto. Egli viene reclutato dall’associazione segreta di immuni che sta lavorando per liberare il pianeta: addestrato sotto la copertura dell’università visita diversi altri territori, compreso uno dei quali in cui ciascun uomo sembra essere Dio e può creare ogni cosa, grazie all’illusione dell’analogo. Riesce a scappare infine da un conflitto tra i vari stati dopo il quale, forse, gli immuni riusciranno a distruggere le dittature dell’analogo.