Condividi
Tweet
Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

ADDIO BABILONIA

Idea: 2/5 Trama: 3/5 Stile: 4/5

Titolo Originale: ALAS BABYLON
Autore: Pat Frank
Anno: 1959
Genere: FS Apocalittica / Post Apocalittica
Edizione: Mondadori – Urania Collezione n.91

 

 

Commento:
Il romanzo è un classico della fantascienza apocalittica e riprende il classico tema del "dopo bomba". L'ambientazione è quella di una tipica piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti, Fort Repose, che l'autore ritrae descrivendo lo stile di vita negli Stati Uniti degli anni '60 e accennando ai conflitti sociali che stanno per esplodere in tutto il paese.
Il protagonista è Randy Bragss, un giovane di buona famiglia, scapolo, che conduce senza fatica una vita agiata e senza responsabilità. Randy è un riservista dell'esercito; ha tentato la strada della politica ma senza successo, bocciato dalla comunità locale per il suo tiepido atteggiamento nei confronti della Corte Suprema (sono gli anni della lotta per i diritti dei neri).
La tranquilla routine di Randy e di Fort Repose viene distrutta in poche ore, durante le quali gli Stati Uniti sono vittima di una pesante offensiva nucleare sovietica che lascia miracolosamente illesa la cittadina. Randy e i suoi concittadini vengono calati in un mondo nuovo, in cui vengono a mancare beni che tutti davano per scontati (cibo, elettricità, farmaci…) e nuove barbarie minacciano la tranquilla esistenza della comunità. Mentre c'è chi non riesce ad affrontare il cambiamento, come il banchiere locale che vede sgretolarsi, con la perdita di valore del denaro, tutte le certezze su cui aveva basato la propria vita, preferendo così darsi al suicidio, la maggioranza della popolazione affronta, adattandosi, la nuova realtà, lottando quotidinamente per la sopravvivenza.
Seguendo un copione ormai noto, gli eventi accelerano e portano a termine la maturazione di Randy che arriva finalmente ad assumersi le proprie responsabilità e diventare la guida dell’intera comunità.
L’opera non brilla certo per originalità ma si legge di buona lena, catturati dal rapido e avvincente susseguirsi degli eventi, dalla credibilità e verosimiglianza della narrazione e dall'abilità descrittiva dell'autore.

Trama (attenzione spoiler!):
Randy Bragg è un ex combattente della guerra di Korea che trascorre una tranquilla e oziosa vita a Fort Repose, una piccola cittadina della Florida. Suo fratello, il Colonnello Mark Bragg, lavora per l'intelligence militare presso il quartier generale di Omaha, nel Nebraska. La routine di Randy è interrotta da un messaggio di Mark che lo avvisa della sua volontà di mandare sua moglie e i suoi figli a Fort Repose e termina con l'avvertimento Guai Babilonia, che i due fratelli hanno sempre usato per avvisarsi di un pericolo in vista.
I due fratelli si incontrano e Mark spiega a Randy del pericolo incombente di una guerra nucleare tra i due blocchi e gli affida la moglie Helen e i figli Peyton e Ben Franklin. Tornato a casa Randy avvisa della minaccia alcuni suoi amici, vicini e la sua ragazza Elizabeth, cercando di procurarsi alcune riserve alimentari e non; il mattino dopo si reca in aereoporto a prendere la cognata e i bambini.
Il mattino del giorno successivo, Randy e la famiglia sono svegliati dalle bombe cadute su Miami: Peyton rimane temporaneamente accecata per aver osservato un'esplosione nucleare. Da questo momento in poi questo giorno sarà ricordato come Il Giorno, la giornata in cui è il mondo è definitivamente cambiato. Fort Repose è ovviamente in sobbuglio: tutti prendono d'assalto i negozi e la banca, il cui direttore si suicida quando capisce che il denaro ha perso per sempre il proprio valore mentre l'unica fonte di informazioni è un ricevitore radio in possesso dell'ammiraglio in pensione Sam Hazzard, un vicino di Randy.
Nelle settimane seguenti Randy organizza e difende la sua famiglia e la sua comunità, forte anche dell'autorità che il governo provvisorio degli Stati Uniti ha dato ai riservisti: di sua iniziativa organizza una spedizione punitiva per arrestare e giustiziare dei banditi che infestavano le strade alla periferia del paese e che avevano quasi ucciso il medico locale, il Dottor Gunn.
Finalmente, mesi dopo, Fort Repose viene contattata dall'aviazione del governo ufficiale degli Stati Uniti. Si apprende così che gli Usa hanno vinto la guerra ma ad un prezzo altissimo che li ha relegati ad un ruolo secondario sulla scena mondiale, ora dominata da paesi come l'India, la Cina e il Brasile. Gran parte del territorio americano è contaminato e dovranno passare secoli affinchè possa essere di nuovo abitabile.