Titolo Autore Genere Anno Voto
Cerca per:

 

SE TUTTE LE OSTRICHE NEI MARI...

Idea: 4/5 Trama: 4/5 Stile: 4/5

Titolo Originale: OR ALL THE SEAS WITH OYSTERS
Autore: Avram Davidson
Anno: 1958
Genere: FS Metafisca / Speculativa
Edizione: Antologia I Premi Hugo 1955-1975

Commento:
Il racconto ricorda da vicino un altro racconto, Mimesi. Il tema è molto simile: l'orrofica, angosciante possibilità che altre forme di vita ci circondino, mimetizzate in oggetti apparentementi innocui. Originale, ben scritto e con un finale a sorpresa che spiazzerà ogni lettore.

Trama (attenzione spoiler!):
Oscar e Ferd sono due amici che gestiscono un negozio di biciclette. Oscar è un tipo abbastanza rozzo mentre Ferd più intellettuale. Entrambi non si spiegano come in certe occasioni nel negozio sembrano introvabili le spilla da baglia, mentre in altri giorni queste abbandino e siano invece gli appendini a scomparire.
Un giorno, Oscar prende la stupenda bicicletta rossa francese su cui Ferd aveva lavorato per settimane per andare dietro ad una ragazza, rovinando così il mezzo. Furioso, Ferd distrugge la bicicletta e ne deposita i resti sul retro del negozio. Per due settimane i due si parlano a malapena ed evitano il retro per non dover vedere quei resti, finchè un giorno Oscar trova la bici perfettamente riparata e fa i complimenti a Fred che però non ha fatto alcunchè...
Ferd intuisce che dietro tutti questi oggetti inoffensivi si celino creature vive: la bicicletta si è riparata da sola propria come fa una salamandra o una lucertola. Provandola ancora, la bici lo fa cadere ferendolo al volto; giorni dopo Ferd viene trovato ucciso strangolato da un appendino.